GENERAZIONI CREATIVE

 

Progetto "Generazioni creative"

Scuola dell'Infanzia di Roccavione (bambini di 5 anni)

in collaborazione con la casa di riposo

"Famiglia Toselli" di Roccavione

I giochi di una volta: come si divertivano i nostri nonni?

I giochi tradizionali popolari si praticavano all'aria aperta, nelle piazze e nei cortili, erano semplici passatempi che richiedevano velocità, destrezza e tanta fantasia. I giochi erano a costo zero e decisamente inclusivi, nessun bimbo veniva escluso. La maggioranza dei giochi tradizionali favorivano la socializzazione e lo stare insieme anche per fasce di età diverse. Gli adulti insegnavano le regole dei giochi e i bimbi le applicavano, imparando perfino a costruire giocattoli a partire da semplici materiali reperiti fra gli scarti di falegnameria, dalle zie sarte, in cucina o in cantina. Sughero, legno, stoffa, carta, cartone, tappi, bottoni, barattoli di latta assumevano sembianze di giocattoli con i quali ci si divertiva sia da soli sia in gruppo. Teniamo vivi nella memoria i giochi e giocattoli dimenticati!!

Lo scopo di questo progetto è stato di far conoscere ai bambini vecchi giochi tradizionali per non farli cadere definitivamente nell'oblio e cercare di far ritornare un po' bambini gli anziani ospiti della casa di riposo!

Ogni volta da una "valigia magica" è uscito un gioco del passato che i bambini, insieme ai nonni, hanno osservato, toccato ed usato.

Una meraviglia di novità che ha scatenato la creatività, stimolando originali ricostruzioni di giochi del passato attraverso l'uso di vari materiali.

Ecco alcuni giochi che sono stati proposti e realizzati, dopo aver intervistato i nonni:

Il gioco della campana

Il gioco del tris

Il gioco della trottola

Barchette con tappi di sughero

Il gioco delle bocce

Il gioco del canestro   

       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie